FERMIAMO I VIAGGI DELL’ORRORE

CIWF Italia
FERMIAMO I VIAGGI DELL’ORRORE                 

FIRMA ORA

 

immagina di ritrovarti stipato in un camion, o nel cargo di una nave, insieme a tanti altri tuoi simili: costretto a mantenere una posizione scomoda, non hai accesso ad acqua e cibo. Il caldo è così intenso che sei disidratato. Lo sfinimento e il dolore sono tali che vorresti stenderti ma, se lo facessi, rischieresti di morire calpestato. Non puoi far altro che aspettare terrorizzato la fine del viaggio, anche se non sai quello che ti attende.

 Il prossimo 14 giugno si terrà la Giornata internazionale contro il trasporto di animali vivi, un commercio crudele che vede milioni di animali in tutto il mondo trasportati come merci, e sottoposti a gravi maltrattamenti. Questo non è giusto, e vogliamo dirlo ai Ministri dell’Agricoltura e della Salute, che autorizzano le esportazioni.

  1. Entro il 14 giugno aiutaci a raggiungere 50.000 firme per dire NO al trasporto extra UE di animali vivi. Firma o, se lo hai già fatto, condividi con i tuoi amici.
  2. Il 14 giugno i due ministri riceveranno due maxi-cartoline simboliche da parte degli animali.
  3. Nella stessa giornata comunicheremo il numero di firme raccolte contro il trasporto.

Più saremo, più forte arriverà il nostro messaggio: aggiungi la tua voce!

FIRMA ORA
Quando sono “esportati” vivi al di fuori della Unione europea, gli animali non sono più tutelati dalla normativa comunitaria e subiscono sevizie terribili sia durante il trasporto sia al momento della macellazione.

Gli animali sono esseri senzienti, in grado di provare dolore e stress proprio come noi. Dopo un viaggio estenuante, li attende una morte crudele: diciamo basta a questo orrore, unisciti al nostro appello per mettere fine a questa crudeltà!

AGGIUNGI LA TUA VOCE
FERMIAMO I VIAGGI DELL’ORROREultima modifica: 2019-05-27T14:18:40+02:00da modaefashion
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento